6 Marzo 2023
Il presidente Rota al Tavolo acqua regionale: indispensabile l’invaso dei laghi

La situazione delle riserve idriche in Lombardia è sempre più critica: siamo sotto del 60% rispetto alla media di riferimento 2006-2020. In una settimana anche il manto nevoso si è ridotto tra il 15 e il 20 per cento in assenza di precipitazioni significative. Si prospetta sempre più una situazione particolarmente difficile che rischia di travolgere l’agricoltura lombarda che rappresenta oltre il 23 per cento della superfice irrigua nazionale.

Alessandro Rota, presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza e di ANBI Lombardia (l’Associazione che rappresenta i dodici consorzi lombardi di bonifica e di irrigazione), intervenendo lo scorso 3 marzo al Tavolo regionale per gli usi irrigui presieduto dal presidente Attilio Fontana, ha sottolineato che “resta assolutamente prioritario e non più rinviabile l’invaso dei laghi riducendo sin da subito gli attuali deflussi, anche con deroghe al Deflusso minimo vitale (Dmv), superando il limite dei giorni in deroga, e rivedendo l’utilizzo della risorsa delle centrali termoelettriche a valle dei nostri laghi. Mancano meno di 30 giorni all’avvio della stagione irrigua che parte, secondo le concessioni in essere, dal 1 aprile: occorre quindi mettere in campo tutte le misure indispensabili a gestire al meglio l’acqua disponibile”. Sarà inoltre necessario mantenere e rafforzare il coordinamento con i gestori degli invasi idroelettrici che rappresentano uno strumento chiave per affrontare la stagione estiva.

Tra gli interventi proposti, Rota ha ribadito l’esigenza di preservare le acque sotterranee con azioni di ricarica della falda e con un attento monitoraggio sul proliferare di richieste di nuovi attingimenti.  “Occorre un piano strategico che identifichi dove e come andare a caricare gli acquiferi”, ha detto il presidente ricordando l’importanza dell’irrigazione a scorrimento nelle dinamiche idrologiche della pianura padana.

Il presidente della Coldiretti interprovinciale e di ANBI Lombardia ha accolto positivamente le recenti scelte del governo per affrontare l’emergenza siccità. Vanno infatti individuate le priorità di intervento nell’ambito di un Piano idrico straordinario nazionale e attraverso la Cabina di regia interministeriale per mettere mano alle “grandi incompiute”, affrontando temi strategici come quelli del cuneo salino del Po, il potenziamento e la creazione di invasi, nonché la bacinizzazione dei fiumi.

Guardando agli investimenti strutturali, la rete lombarda, come ha indicato il presidente in conclusione del suo intervento, “necessita di interventi di potenziamento e di risorse per migliorarne l’efficienza essenziali per far fronte con urgenza ai cambiamenti climatici, mantenendo così vive e irrigate le nostre compagne per garantire la produzione di cibo, con tutti i benefici ambientali, sociali e culturali connessi da custodire insieme alla risorsa acqua sempre più preziosa”.

Tutti i mercati di Campagna Amica

Entra per conoscere giorni e orari dei mercati agricoli di Campagna Amica tra Milano, Lodi e Monza Brianza.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi