22 Giugno 2020
Esonero contributivo per coltivatori diretti e Iap, chiariti i dettagli per le richieste

Sono stati chiariti i dettagli dell’esonero contributivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali:

  1. Destinatari dell’incentivo sono i lavoratori:
  • che intraprendono una nuova attività agricola, iscrivendosi conseguentemente per la prima volta alla relativa gestione CD (COLTIVATORE DIRETTO) oppure IAP (IMPRENDITORE AGRICOLO PROFESSIONALE);
  • che abbiano iniziato o inizino l’attività imprenditoriale agricola tra il 1 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020;
  • che non abbiano compiuto 40 anni di età alla data d’inizio attività.
  1. La misura prevede l’esonero contributivo (contributo IVS e addizionale) per 24 mesi al 100% (restano esclusi dall’esonero quota maternità e quota Inail).
  2. Il titolare del nucleo under 40 può richiedere il beneficio per se stesso e per alcuni componenti del nucleo familiare, ma non vale la cumulabilità dell’esonero con altri esoneri o riduzioni di aliquote di finanziamento previste da normativa vigente (ad esempio, per gli under 65 con riduzione Inail sarà applicata in sede di tariffazione l’aliquota più favorevole).
  3. Rispetto del limite de minimis (secondo i limiti previsti dai regolamenti Ue n. 1407/2013 e n. 1408/2013, relativo agli aiuti “de minimis”, pari a 20mila euro nell’arco dei 3 esercizi finanziari).
  4. Rispetto della regolarità aziendale (secondo art. 1, comma 1175 e 1176, legge 296/2006): osservanza delle norme sulla sicurezza del lavoro poste a tutela delle condizioni di lavoro e rispetto di tutti gli altri obblighi di legge previsti per le aziende agricole.
  5. I termini di presentazione:
  • l’istanza va presentata entro 120 giorni dall’inizio attività;
  • le istanze oltre i 210 giorni saranno respinte;
  • per le attività iniziate in data 01.01.2020 il termine ultimo per la presentazione è il 29/07/2020.
  1. Presentazione istanza:
  • può essere fatta anche solo con codice acquisizione domanda (lettera come inizio attività che arriva con comunicazione con attribuzione codice azienda);
  • la presentazione va fatta in cassetto previdenziale Comunicazione Bidirezionale, dicitura “esoneroCD/IAP 2020”.
  1. Le verifiche dell’accoglimento vanno effettuate con procedura da cassetto previdenziale e via mail all’indirizzo indicato in domanda.

Per ulteriori informazioni è possibile fare riferimento agli uffici del Patronato Epaca presso le sedi della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza sul territorio.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi