23 Luglio 2019
Il presidente Rota: “Circolazione di mezzi agricoli, passo avanti contro la burocrazia”

“C’è voluto fin troppo tempo, ma alla fine, con la legge di Semplificazione 2019 approvata a giugno da Regione Lombardia, si è trovata una soluzione di buon senso”. Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza, commenta così il provvedimento che rende inutile la richiesta dei permessi per gli spostamenti su strada dei mezzi agricoli.

“Dal primo gennaio 2020 – precisa il Presidente Rota - l’archivio stradale regionale diventa il riferimento unico per la circolazione delle macchine agricole eccezionali. Così, in attesa dell’aggiornamento del Codice della Strada, per le trattrici e le macchine agricole semoventi fino a 14 tonnellate non sarà più necessario chiedere le autorizzazioni alla Città metropolitana o alle Province competenti. Si tratta di uno sgravio burocratico importante e atteso da tempo dalle imprese agricole”.

“Adesso però – continua il Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – in collaborazione con i nostri uffici di zona, dovremo lavorare con gli enti proprietari delle strade, a cominciare dai Comuni, per far sì che comunichino al più presto alla Regione la viabilità necessaria a un corretto e agevole accesso ai campi. Solo così questa semplificazione potrà diventare realtà”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi