29 Settembre 2011
TRUFFE SULLE QUOTE LATTE, CONDANNE A MILANO: “FATTA GIUSTIZIA, DIFESI GLI ALLEVATORI IN REGOLA”

Giustizia è fatta, ma è molto triste per quei produttori che si sono lasciati trascinare in questa vicenda da chi li ha incantati con false promesse che non potevano mantenere, ma che al contrario li ha coinvolti in un procedimento legale finito con una raffica di condanne” questo il commento di Nino Andena, Presidente di Coldiretti Lombardia e di Carlo Franciosi, Presidente della Coldiretti di Milano e Lodi dopo che oggi a Milano si è chiuso con pene da 1 a 5 anni e mezzo di carcere il processo a carico di 16 fra allevatori e rappresentanti di cooperative accusati di una maxi truffa per 100 milioni di euro ai danni dell’Unione Europea.

Noi – aggiunge la Coldiretti – ci siamo sempre schierati a difesa dagli interessi degli allevatori italiani che hanno rispettato le regole e che negli anni, proprio per questo motivo, hanno acquistato o affittato quote per un valore complessivo di 2,42 miliardi di euro.

“Mai come oggi – concludono Andena e Franciosi – è stata dimostrata la correttezza delle nostre posizioni. Dispiace che questi allevatori, che hanno agito fuori dalle regole, non abbiano compreso prima a quali problemi potevano andare incontro. E dispiace che per il ripristino e il rispetto della legalità ci siamo dovuti rivolgere alla magistratura”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi